20 MW gia’ ammessi al conto energia, convenzione Cna-Legambiente per i nuovi impianti

In un quadro generale italiano che vede il fotovoltaico in crescita sostenuta (si veda a riguardo l’articolo più sotto), l’Emilia Romagna sta ampiamente facendo la propria parte con oltre 20 MW di potenza e 1.014 impianti già ammessi al conto energia. Si inscrive in questo contesto l’accordo regionale CNA-Legambiente, prima intesa di questo tipo siglata in Italia, alla quale aderiscono oltre 800 imprese d’installazione e sette banche di credito cooperativo diffuse sul territorio regionale per ottenere installazioni a prezzo convenzionato con possibilità di finanziamento agevolato. Due le tipologie d’impianto previste: quella per utenze domestiche da tre kW avra’ un costo di 21.600 euro; quella aziendale da sei kW costera’ 37.800 euro, cui bisognera’ aggiungere l’Iva del 20%. I prezzi resteranno fissi per tre mesi, poi saranno soggetti a variazioni in base ai costi dei materiali. Gli utenti interessati potranno accedere a finanziamenti estinguibili in dieci anni per un importo che si aggira intorno ai 20 mila euro, con un tasso d’interesse dello 0,75%. La societa’ Nuova Energia, ESCO promossa da CNA e costituita dai Consorzi artigiani della regione sara’ il primo interlocutore degli utenti interessati all’installazione, provvedera’ a stabilire la fattibilita’ degli impianti, certifichera’ che siano costruiti a regola d’arte e a prezzi garantiti. Legambiente si occupera’ invece di filtrare le richieste, assicurando che gli impianti siano efficienti e compatibili dal punto di vista ambientale.

(fonte: ANSA)