Bioecolab organizza 5 incontri su domotica e architettura sostenibile

Dal 23 febbraio 2010 al 27 aprile 2010, presso Officina Emilia, si terranno 5 incontri rivolti a progettisti, impiantisti, tecnici e periti, allo scopo di approfondire le tematiche della sostenibilità, sia a scala urbanistica che edilizia, e della building e home automation

Programma

1 • LA PROGETTAZIONE DOMOTICA NEL TERZIARIO – seminario
martedì 23 febbraio 2010, ore 14.00-18.00
Docente: Egidio Mancianti, Università degli Studi di Roma Tor Vergata
Temi affrontati: contesto della Building Automation, professionalità coinvolte, il progetto dal capitolato al collaudo, le soluzioni commerciali, le funzionalità, gli ambiti normativi, integrazione e prospettive, esempi pratici

2 • ESPERIENZE DI DOMOTICA NEL TERZIARIOworkshop
martedì 2 marzo 2010, ore 14.00-18.00
Coordinatore: Ernesto Patti, libero professionista

L’incontro è concepito come seminario dinamico, nel quale l’interazione fra relatore e auditori sarà predominante rispetto alla staticità della formula classica della conferenza. Lo scopo è approfondire l’approccio progettuale alla domotica attraverso la descrizione di esperienze concrete di progettazione integrata, delle quali saranno sottolineati gli intenti progettuali, gli obiettivi e il grado di confort raggiunti, i vincoli architettonici nonché le tecnologie e gli impianti utilizzati

3 • IL RECUPERO ENERGETICO-AMBIENTALE DELL’EDILIZIA STORICA, LINEE GUIDA E REALIZZAZIONI IN AMBITO CLIMATICO EMILIANO ROMAGNOLO – seminario
giovedì 25 marzo 2010, ore 14.00-18.00
Docente: Paolo Rava, architetto, delegato ANAB Faenza, docente a contratto della Facoltà di Architettura di dell’università degli Studi di Ferrara
Programma: La riqualificazione del patrimonio edilizio esistente dovrebbe passare attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di recupero sostenibili, e l’adozione delle moderne soluzioni di risparmio energetico dovrebbero definirsi attraverso la traduzione creativa di elementi architettonici tradizionali. La sostenibilità energetica non è più una sfida tecnologica visto che oramai se ne conoscono bene le possibilità tecniche, non è così per la verifica dei sistemi tecnologicamente compatibili con le realtà e le tecniche costruttive degli edifici storici. Il progetto della sostenibilità non è solo una sfida tecnologica, ma una sfida per riuscire ad orientare il sistema culturale del processo progettuale. Il recupero energetico-ambientale dell’edilizia storica si deve adeguare e si rende indispensabile pianificare un vero e proprio “progetto del restauro energetico”. L’incontro si propone di fare il punto sulla situazione, mettendo a confronto alcune esperienze significative
.

4 • ESPERIENZE DI DOMOTICA NEGLI EDIFICI PUBBLICIworkshop
programma in via di definizione

Maggiori informazioni su Bioecolab.it

(redazione Bioecolab)