Finanziaria: c’e’ il Decreto applicativo sulle riqualificazioni degli edifici

In contemporanea al decreto sul nuovo conto energia è arrivato anche il decreto applicativo che chiarisce le modalità operative per usufruire delle detrazioni fiscali (il 55% della spesa sostenuta) previste dalla Legge finanziaria per chi esegua interventi di riqualificazione energetica degli edifici o installi impianti solari termici o caldaie a condensazione. Innanzitutto il provvedimento specifica che beneficiari degli incentivi sono tutti i contribuenti, siano essi persone fisiche, professionisti, società o imprese. Poi vengono dettagliate le regole che consentono di avvalersi delle riduzioni tributarie: gli interessati devono contattare un tecnico abilitato alla progettazione di edifici o impianti (geometra, ingegnere, architetto, perito industriale) e comunicargli l’intenzione di avvalersi delle detrazioni. Al termine dell’intervento il tecnico dovrà rilasciare un documento (“asseverazione”) che attesti il rispetto dei requisiti tecnici richiesti dalla legge Finanziaria e un Attestato di qualificazione energetica dell’edificio oggetto dei lavori, che riassuma le prestazioni energetiche di quest’ultimo e le azioni ulteriormente migliorative dal punto di vista energetico che sarebbero possibili. Il committente deve pagare il tecnico con un bonifico bancario o postale indicante la causale del versamento, il proprio codice fiscale e il numero di partita IVA del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato. Deve inoltre conservare tutte le fatture e la documentazione relativa all’intervento per la denuncia dei redditi 2007 e trasmettere all’ENEA entro 60 giorni dalla fine dei lavori, anche per via informatica tramite il sito web www.acs.enea.it , copia dell’Attestato di qualificazione energetica fornito dal tecnico e una scheda informativa, il cui modello è scaricabile dal medesimo sito ENEA, relativa agli interventi realizzati.

Il DM applicativo della finanziaria su edifici

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/energia_clima/dm_edifici.pdf

(redazione AESS)