In arrivo il regolamento UE per la riduzione dei consumi in stand-by

Gli Stati membri appoggiano la proposta della Commissione Europea di ridurre il consumo di energia elettrica delle apparecchiature in standby e nel corso della riunione del Comitato di regolamentazione per la progettazione ecocompatibile hanno approvato la proposta di regolamento finalizzato alla riduzione del consumo di energia elettrica da parte delle apparecchiature domestiche e da ufficio.

Il regolamento sullo “standby” si applica a tutte le apparecchiature elettriche utilizzate nelle abitazioni e negli uffici, come apparecchi televisivi, computer, forni a microonde ecc. e, a seconda della funzionalità del prodotto, fissa un consumo massimo di energia consentito di 1 o 2 Watt per il 2010. A partire dal 2013 il livello di consumo energetico ammesso sarà ridotto a 0,5 Watt o a 1 Watt, livelli più prossimi a quelli che è possibile raggiungere con la migliore tecnologia disponibile. Il regolamento ridurrà l’attuale consumo di energia elettrica da parte delle apparecchiature in standby nell’UE ” circa 50 TWh all’anno ” del 73% entro il 2020, cioè circa 38 TWh/anno. Tale risparmio equivale al consumo annuale di energia elettrica della Danimarca e porterebbe ad una riduzione delle emissioni di CO2 pari a 14 milioni di tonnellate all’anno. Ulteriori risparmi sono inoltre previsti nel resto del mondo in quanto molti dei prodotti oggetto del regolamento sono commercializzati su scala mondiale. L’approccio in più fasi consentirà ai fabbricanti di adattare per tempo i loro prodotti alle nuove prescrizioni. Il regolamento è basato sui risultati di un’analisi approfondita degli aspetti tecnici, economici e ambientali dello standby, che è stata condotta dai soggetti interessati e da esperti di tutto il mondo. Il regolamento sullo standby sarà ora sottoposto al vaglio del Parlamento europeo, la sua adozione formale da parte della Commissione è prevista entro il 2008.

(fonte: Qualenergia)

 

Approfondimenti sull’eco-design UE per l’efficienza energetica (in inglese)

http://ec.europa.eu/energy/demand/legislation/eco_design_en.htm