Detrazione 65% per riqualificazioni energetiche degli edifici

Cos'è
E' una detrazione d'imposta IRPEF o IRES di cui possono usufruire cittadini e imprese che riqualifichino edifici esistenti installando su di essi impianti solari termici, sostituendo impianti di climatizzazione con impianti dotati di caldaie a condensazione, pompe di calore o impianti a biomassa (novità 2015) . Ha diritto alla detrazione anche chi aumenti l'isolamento termico della propria abitazione sostituendo finestre e infissi con analoghe componenti a bassa trasmittanza, isolando termicamente muri, tetti e/o pavimenti.

Per chi decida di abbattere il fabbisogno energetico del proprio appartamento al di sotto di determinati limiti quantitativi è poi possibile usufruire della detrazione integrando le tecnologie già citate con altre differenti, che siano funzionali all'obiettivo.

La detrazione è ripartita obbligatoriamente su dieci rate annuali di pari importo, i massimali sono differenziati a seconda del tipo di intervento e sono reperibili nella guida sottostante.

Guida alla detrazione IRPEF /IRES del 65% (agg. gen 2015) per l'efficientamento energetico degli edifici esistenti
ATTENZIONE: l'aliquota della detrazione è stata portata al 65% con il Decreto Legge n.63/2013. Le regole per usufruire della detrazione sono rimaste le medesime

ATTENZIONE bis: nel caso si effettuino interventi di riqualificazione energetica che non rispettino i requisiti prestazionali richiesti dalla detrazione IRPEF / IRES del 65% è possibile, in alternativa e per le sole persone fisiche, fruire della Detrazione IRPEF del 50% dedicata alle ristrutturazioni edilizie che resterà in vigore, con l'attuale aliquota, fino al 31/12/2015 (Legge di Stabilità 2015)
 

Fino a quando è in vigore
La legge di Stabilità 2015 (Legge n.190/2014) ha prorogato la detrazione fino al 31/12/2015

Dove reperire informazioni approfondite
Sito web ENEA dedicato alla detrazione del 55% per riqualificazioni energetiche
DL 04/06/2013 n.63
DM 19/02/2007 e ss.mm.
DM 11/03/2008 e ss.mm.

DL 29/12/2008 n.185