Nuove tariffe per favorire il mini-idro, polemiche sull’invasività dei progetti

L´Autorità per l´Energia ha aggiornato i prezzi minimi garantiti per l´energia prodotta nel 2008 da impianti mini-idro. I nuovi corrispettivi pagati ai produttori assumono valori incentivanti tali da sostenere la quota di energia elettrica assicurata dalle fonti rinnovabili idroelettriche di piccola taglia. A questo scopo e per remunerare anche le piccolissime produzioni è stata pure prevista l´introduzione di un nuovo scaglione fino a 250.000 kWh. Con questo provvedimento l´Autorità intende assicurare la remunerazione anche degli impianti di produzione, di potenza fino ad 1 MW, che non avessero i requisiti e le capacità di accedere direttamente al mercato. Nel dettaglio, i prezzi minimi riconosciuti dal GSE per il ritiro dedicato dell’anno in corso, saranno pari a: fino a 250.000 kWh annui, 136 ‚¬/MWh; da oltre 250.000 kWh fino a 500.000 kWh annui, 104 ‚¬/MWh; da oltre 500.000 kWh fino a 1.000.000 kWh annui, 84 ‚¬/MWh; da oltre 1.000.000 kWh fino a 2.000.000 kWh annui, 78 ‚¬/MWh.

Il provvedimento si inserisce in un contesto che vede però il settore del mini-idroelettrico al centro di polemiche in varie regioni d´Italia a causa dell´eccessiva invasività che i nuovi progetti stanno assumendo lungo taluni corsi d´acqua. L´Assemblea legislativa della regione Emilia-Romagna, ad esempio, ha recentemente approvato all´unanimità una risoluzione che impegna la giunta ad emanare una direttiva sulla collocazione di questi impianti, che da un lato assoggetti le nuove installazioni agli strumenti di programmazione territoriale delle Amministrazioni provinciali, dall´altro le autorizzi prioritariamente nelle strutture storiche esistenti, sotto i salti di briglia, lungo i corsi d´acqua artificiali, lungo i canali di bonifica e nelle condotte acquedottistiche.

(fonte: AEEG, regione Emilia-Romagna)

La risoluzione della regione Emilia-Romagna
http://assemblealegislativa.regione.emilia-romagna.it/wcm/al/aatt/aula/ultseduta/index/p3_23_09_2008/02_risoluzione_4000.pdf