Tetto solare Toyota su stabilimento californiano coprirà il 60% dei consumi

Che il fotovoltaico nelle aziende stia superando la fase nella quale gli impianti servivano quasi esclusivamente per dare un immagine “ambientalista” dell´impresa è cosa abbastanza nuova ma non inedita in quest´ultimo anno. Certo però non capita tutti i giorni di trovarsi di fronte a cifre di questa portata: un impianto composto da 10.417 moduli, per una potenza di 2,3 MW, che genererà 3,7 milioni di kilowattora di elettricità all´anno riuscendo a coprire il 60% dei consumi del North America Parts Center California (NAPCC) di Ontario (California), di proprietà di Toyota. L´impianto è già stato completato e comincerà a funzionare nella prima parte di ottobre. Secondo Toyota il costo per kilowattora di elettricità è aumentato del 266% dal 1992 e, nonostante gli sforzi volti all´efficienza energetica abbiano portato lo stabilimento a ridurre del 28,5% i propri consumi rimanevano 5.788.000 kWh nella bolletta energetica. Adesso Toyota comprerà l´energia generata dall´impianto dalla società GE Energy Financial che ha sostenuto l´investimento, garantendosi risparmi sia a breve che a medio-lungo termine.

(redazione AESS)

Il tetto solare di Toyota (via Treehugger – in inglese)
http://www.treehugger.com/files/2008/09/toyota-solar-array-california-biggest-north-america.php