UE rivede la strategia energetica: ci vuole più efficienza

La Commissione Europea ha presentato il 13 novembre scorso un ampio pacchetto di strumenti in campo energetico: “Second Strategic Energy Review – Securing our Energy Future“, volto a promuovere la sicurezza energetica dell´UE, che punta innanzitutto ad una rapida adozione e attuazione degli obiettivi “20-20-20” del Pacchetto energia-clima. In primo piano c´è il nuovo “Pacchetto di proposte sulla promozione dell´efficienza energetica” che evidenzia come La Commissione abbia deciso di puntare al risparmio energetico in alcuni settori chiave, principalmente gli edifici e i prodotti che consumano energia. Viene proposta una riformulazione della Direttiva sulle prestazioni energetiche degli edifici (quella recepita in Italia col Dlgs. 192/05 e poi con le varie normative regionali) e un´intensificazione dell´attuazione della Direttiva sull´eco-progettazione, con l´adozione nei prossimi mesi di nuovi requisiti minimi per una serie di dispositivi di uso quotidiano. Si punta inoltre a favorire la diffusione di impianti di cogenerazione ad alto rendimento energetico e, a questo scopo, la Commissione ha adottato una Comunicazione e delle linee guida per l´attuazione della Direttiva sulla cogenerazione.

La Commissione intende inoltre presentare un pacchetto di “tasse verdi” a complemento del “Pacchetto energia-clima”, c´è dunque allo studio anche una proposta di revisione della Direttiva sulle Tasse Energetiche per renderla totalmente compatibile con gli obiettivi in materia di energia e clima, analizzando in particolare come l´IVA e altri strumenti fiscali possano essere usati per promuovere l´efficienza energetica. Dopo la discussione e la consultazione pubblica, il pacchetto dovrebbe tradursi in proposte specifiche, probabilmente nel marzo 2010.

(redazione AESS)

La seconda revisione della “Strategia Energetica” e i documenti correlati (in inglese)
http://ec.europa.eu/energy/strategies/2008/2008_11_ser2_en.htm